Intervista a Fernando Milton Giovannitti

11

novembre 16, 2013 di gazzettinomagia

                               I’intervista

“SFOGLIANDO LA MARGHERITA” (Quattro chiacchiere con Milton) Con vivo piacere mi  accingo ad effettuare questa breve intervista con un caro Amico… Un caro e vero amico da sempre. L’ho rincorso per tanto tempo ed ora, con il suo ritorno in Sardegna, ho colto finalmente l’occasione. Ho avuto modo di vedere Milton a Carbonia durante un suo spettacolo. Al suo numero con le colombe fece seguire una performance parlata intrattenendo il pubblico in maniera veramente bella e fascinosa, sprigionando una simpatia unica. Questa mia intervista è ovviamente indirizzata al nostro mondo magico e a tutti i prestigiatori italiani, giovani e meno giovani; conoscono il suo trascorso magico, per cui pur rivolgendogli le solite domande di rito, voglio con questa intervista conoscere e farvi conoscere – non Milton ma – l’Amico FERNANDO. Allora mi accingo subito a chiedergli:

1396607_10200668663392955_1423969920_n

LUCINDA: – “Milton, ma preferisco chiamarti Fernando… mi piace di più ed è più confidenziale! Perché il nome MILTON?”

MILTON: – “In omaggio a John Milton (Londra, 9 dicembre 1608 – Londra, 8 novembre 1674) è stato uno scrittore, poeta, filosofo, saggista, statista e teologo inglese. Ti par poco questa mia scelta? Per la verità, in quei tempi era di moda dotarsi di un nome d’arte. Ci faceva sentire (ingenuamente) più importanti e già “arrivati”. Dovessi farlo adesso mi terrei il mio FERNANDO.”

LUCINDA: – “Dici “in quei tempi” ma quando e come hai iniziato?

MILTON: – “Da quando ho iniziato, ne è passata acqua sotto i ponti! Avevo 15 anni. Mi trasferii a Torino dal mio paese natio (Mirabello Sannitico pr CB) ed andai ad abitare in via Frejus a pochi passi da dove sorgeva il Circolo Magico Nazionale fondato da Ranieri Bustelli, Giovanni Traversa ed altri. Lì ebbe inizio il mio percorso magico. Ma andavo ancora alla scuola elementare quando ebbi la mia scatola di giochi di prestigio. Pensa che dovetti raccogliere circa 500 figurine dai cioccolatini della Ferrero. Per due o tre mesi mangiavo solo cioccolata pur di arrivare al numero delle figurine richieste!

1419970_10200668649072597_775786921_n

Magia delle tortore, edizione in lingua francese

LUCINDA: – “Sei stato consigliere del CMI, giusto?”

FERNANDO: – “Sì, per diversi anni. Nel Club Magico Italiano sono cresciuto dal punto di vista artistico e non solo. Lì ho avuto la fortuna di incontrare e vedere all’opera i più grandi prestigiatori della storia, passavano tutti per Bologna dove conobbi – e di cui diventai grande amico – il mitico Tony Binarelli. Ti dice qualcosa questo nome?”

 LUCINDA: – “Certo che mi dice qualcosa! E’ Il Mito, come tu stesso lo definisci. Ma scusa, non sono io a fare le domande? Allora ti chiedo: hai mai usato i tuoi trucchi per corteggiare una donna?”

MILTON: – “Beh, ognuno adopera le armi che ha… Io che non mi ritengo certo “un tronista” della De Filippi (per fortuna!) adopero quelli che definisci “trucchi” ma più esattamente direi che adopero la magia per sorprendere ed andare oltre… qualche volta “si acchiappava!”

LUCINDA: – “Come si acchiappava? Adesso hai cambiato metodo?”

MILTON: – “Nessun cambiamento… è subentrata la pace dei sensi!”

LUCINDA: – “Sì, sì… come se non ti conoscessi! Hai mai fatto qualche spettacolo di magia particolarmente “intimo” per una o più donne?”

MILTON: -” Un paio di volte, diversi anni fa per un addio al celibato.” LUCINDA: – “Ci sono state occasioni in cui la tua magia si è trasformata in vera Magia?” FERNANDO: – “Non so cosa intendi per vera magia… se è ciò che credo di intuire, la risposta la si può ricavare nelle mie risposte alle tue domande.”

LUCINDA: – “E’ vero che voi maghi ne sapete una più del diavolo?”

Montecarlo 1974, Milton presenta per la prima volta la levitazione della colomba su due spadini di Toledo

Montecarlo 1974, Milton presenta per la prima volta la levitazione della colomba su due spadini di Toledo

MILTON: – “Più del diavolo? Noi siamo dei diavoletti, ma non facciamo del male a nessuno. La nostra è un’arte sopraffina, usiamo a volte malizia ed astuzia… ”inganniamo” perfino quello che tu chiami diavolo: giudica tu!”

LUCINDA: – “Nel tuo cuore c’è qualche sogno che vorresti trasformare in magica realtà?”

FERNANDO: – “C’è e come! Uno in maniera ricorrente.”

LUCINDA: – “Raccontaci di questo tuo sogno ricorrente…!”

MILTON: – “Eh no! I sogni devono rimanere tali. Magari, un giorno, in maniera strettamente privata, potrei fare una eccezione con la segreta speranza che si trasformi in “ Magica Realtà!”

LUCINDA: – “Che Magia dovrebbe adoperare una donna per far perdere la testa ad un Mago?”

1472242_10200668643552459_549386120_n

MILTON: – “Beh, dipende da donna a donna. Per quanto riguarda me (che sono un mago timido!) e quanto riguarda te, è molto semplice: “ Chiedi e ti sarà dato” (dice il Vangelo!!!!)!”

LUCINDA: – “Ma anch’io sono molto timida…!”

FERNANDO: – “Questo non lo credo proprio! Comunque, tu hai tanti argomenti che parlano da soli e che ottengono di sicuro ciò che mi hai chiesto prima!”

LUCINDA: – “Credi nella Magia a prima vista?

FERNANDO: – “Certo! Se ha i tuoi “argomenti”.

LUCINDA: – “Senti, ritorniamo alla tua arte: quale mago è stato per te fonte di ispirazione a dal quale hai molto appreso?”

Milton con i suoi spettacoli in India

MILTON: – “Per la verità ce ne sono stati tanti, e da tanti continuo ancora ad apprendere. La magia è sempre la stessa… ciò che oggi è cambiato è il modo di porgerla al pubblico . Su questo argomento non basterebbe un’intera intervista per esprimere tutto il mio pensiero.”

LUCINDA: – “Quali sono i momenti magici del tuo percorso che più ricordi?”

FERNANDO: – “Ve ne sono tanti… Ma quelli che amo ricordare sono i Congressi Magici Internazionali che mi hanno visto come conferenziere e come Artista ai Galà. Non ultimo la mia partecipazione al FISM di Losanna, nel 1982, con tre Conferenze (ripetute) e due Galà Pubblici. Inoltre mi onoro di essere stato il primo italiano ad essere invitato al 1° Festival Magici Internazionale tenutosi al Teatro Princesse Grace di Montecarlo nel 1984.”

LUCINDA: – “Congressi Magici… quali per l’esattezza?”

Milton in India con i suoi spettacoli

Milton in India con i suoi spettacoli

FERNANDO: – “Tanti ed in tutta Europa. Quelli che più ricordo: 1975 e 1978 Congresso magico Italo Franco Svizzero; 1977 Montreux; 1978 IV Week-End Magico Romano; 1979 Atlantic Magic; 1979 40 anni MRS e 40 anni Circolo Magico Svizzero; 1980 Incontro Magico 10 anni Ring 204 IBM di Roma, poi ancora Sim Sala Bonn, Digione, ecc ecc. Tutti congressi che mi hanno visto come artista e conferenziere. Dimenticavo BO ’83 indimenticabile Congresso Mondiale di Bologna con la direzione artistica, presentazione ed altro di Toni Binarelli, al quale devo molto.”

LUCINDA: – “Fernando, tutti i maghi con i quali ho avuto a che fare, hanno grande stima e rispetto x te, ma forse sei meno noto al grande pubblico: come mai questa incongruenza?”

1396607_10200668663392955_1423969920_n

MILTON: – “Vedi Lucinda, ciò che da popolarità presso il grande pubblico, oggi, è la televisione. Io ho fatto solo qualche passaggio televisivo grazie a Binarelli che mi fece inserire in alcuni programmi televisivi come IL BARATTOLO e FRESCO FRESCO che forse i maghi ricordano ancora, ma non certo il pubblico. Devo, tuttavia, dire che non sempre la popolarità si sposa con la bravura… Argomenti che andrebbero approfonditi.”

LUCINDA: – “Prima di concludere vorrei ancora chiederti una cosa: qual è il segreto della tua eterna giovinezza?”

FERNANDO: – “Eterna? Mah…! Grazie, comunque! Quando chiedono ad un mago perché e quando ha iniziato a fare i giochi di prestigio, questi rispondono sempre: “da piccolo per sentirmi grande… Ora che sono adulto, continuo a farli per rimaner bambino…” Forse sta qui il “SEGRETO”!!!!”

LUCINDA: – “Spero, Fernando, che gli amici con queste tue risposte abbiano potuto conoscere quest’altro aspetto di te che io ho sempre conosciuto. Ora hai in mano una margherita, puoi sfogliarla e… poniti una domanda…”

1418355_10200668620671887_1072159840_n

FERNANDO: – ” Beh, se devo proprio sfogliarla mi chiedo: Lucinda sì… Lucinda no!Lucinda sì… Lucinda no! Lucinda sì…Lucinda no! C’è un’ultima foglia… rispondi tu!!!!!”

  • LUCINDA: – “Ahahah! Anche questo è Fernando Milton Giovannitti! Grazie, Fernando, per questo tempo che mi hai dedicato e per la Magia che mi doni ogni volta che converso con Te! “Ci auguriamo che i giovani principianti abbiano la tua stessa Magia nel cuore!”

    Tutti i diritti sono riservati è vietata la riproduzione anche parziale di questa intervista solo dietro autorizzazione

Annunci

11 thoughts on “Intervista a Fernando Milton Giovannitti

  1. tony binarelli ha detto:

    A Lucinda e Milton complimenti per l’intervista e grazie per le citazioni ma sei stato troppo buono, mi piace lavorare con gli amici e quando ne ho l’occasione faccio di tutto per realizzarla Ciao Tony Binarelli

    Mi piace

  2. Mi accodo alle parole di Tony Binarelli ed esprimo tutto il piacere di aver avuto la fortuna di leggervi. Francesco Cantiello.

    Mi piace

  3. lucelinda ha detto:

    … E grazie anche a chi, silente, fa visita al nostro Gazzettino!! 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: